DIRItalia è...

...un’associazione no profit che opera per dare la giusta visibilità e una corretta informazione su tutto ciò che riguarda il sistema DIR, dedicando anche il suo impegno a sostenere l’importanza dell’addestramento subacqueo e a far conoscere la GUE tra le comunità subacquee locali.

Affiliato GUE

 

 

 

L'imbrago PDF Stampa E-mail
Martedì 12 Maggio 2009 14:34
ImmImbrago e schienalinoergendosi con il bibo, i subacquei tradizionalmente imbullonano uno schienalino alle bombole, bloccando tra i due un sacco. Un unico pezzo di fettuccia da cinque centimetri passa poi attraverso lo schienalino a formare un imbrago ben saldo. Gli schienalini sono normalmente in acciaio o alluminio. Schienalini d'acciaio dovrebbero essere usati per bilanciare bombole che da vuote hanno un assetto positivo. Molti sistemi presenti in commercio utilizzano attacchi a sgancio rapido e fettuccia separata in due parti anziché un'unica fettuccia per ricavare l'imbrago.
Il subacqueo DIR dovrebbe evitare aggiustamenti alla configurazione di base pensati per semplificare e/o velocizzare. Come suggerisce anche il nome, gli "sganci rapidi" in quanto tali, potrebbero anche aprirsi facilmente o rompersi nel momento sbagliato. I subacquei più stagionati tremano al solo pensiero di perdere le bombole dalla schiena. In molti casi questa perdita rischia di risultare fatale, perchè il subacqueo è attaccato a bombole il cui assetto, fortemente negativo, bilancia quello fortemente positivo del subacqueo.
Mentre la maggior parte degli esperti di grotte continua ad usare lo schienalino standard, alcuni dei più inesperti si lasciano tentare dalle illusioni create da idee più complesse. E' usanza comune che i subacquei tendano a comprare l'ultimo grido in fatto d'attrezzature subacquee, dando per scontato che qualsiasi modifica al sistema debba essere migliorativa. Chi è interessato a nuovi acquisti dovrebbe prima di tutto essere preparato in modo corretto per poter effettuare scelte relative all'attrezzatura.
L'evoluzione degli schienalini morbidi ha avuto inizio con il lancio sul mercato del Transpac della DiveRite. Il Transpac, come i suoi simili, non sono un miglioramento nella tecnologia esistente, piuttosto rappresentano un cambio di mentalità. I primi imbraghi e schienalini erano progettati per tenere saldamente le bombole vicine al corpo. Bombole pesanti devono essere ben fissate, altrimenti si muovono sulla schiena, con conseguenze dirette sull'assetto. Il Transpac, invece, sostituisce un'imbottitura e una piastra di rinforzo allo schienalino rigido. Il vantaggio, più spesso citato, di questo sistema è la comodità dell'imbottitura posteriore.
Questi sistemi sono, al contrario, molto più voluminosi aumentando le dimensioni e la resistenza al nuoto, con molti più anelli a D di quanti ne possano servire realmente. Gli anelli sono più piccoli e in alcuni casi vagamente triangolari, riducendone l'utilità. Gli anelli cuciti sono anche quelli più difficili da trovare al tatto, perchè si muovono molto di più degli anelli fissi.
 
Joomla 1.5 Templates by JoomlaShine.com