DIRItalia è...

...un’associazione no profit che opera per dare la giusta visibilità e una corretta informazione su tutto ciò che riguarda il sistema DIR, dedicando anche il suo impegno a sostenere l’importanza dell’addestramento subacqueo e a far conoscere la GUE tra le comunità subacquee locali.

Affiliato GUE

 

 

 

WKPP - Origini e organizzazione PDF Stampa E-mail
Venerdì 22 Ottobre 2010 20:24

Articolo di Parker Turner del 26 giugno 1991

traduzione di Fabrizio Tosoni

Il WKPP ha iniziato l’esplorazione di Sullivan Sink, ramo upstream, nel 1985. Non c’era un’organizzazione formale ma una filosofia standard sull’attrezzatura e tecniche d’immersione cominciavano a emergere. Nel 1986 Bill Gavin introdusse Parker Turner alle tecniche sviluppate da se stesso e Bill Main durante le immersioni esplorative del ramo upstream. Turner si era ispirato ai racconti delle prime esplorazioni condotte da John Zumrick, Sheck Exley, e Paul Deloach e dei loro tentativi di connettere il ramo downstram di Sullivan con il sistema Emerald. Il Dottor Zumrick diede i dati dei rilievi a Gavin e Turner e loro cominciarono a pianificare un tentativo di connettere i due sistemi.

Gavin sviluppò nuove tecniche e attrezzature, e Turner contattò l’esperto di decompressione, Dr. Bill Hamilton, che aveva già creato una serie di tabelle trimix per il progetto. Gli esploratori Bill Main e Lamar English con Turner e Gavin avrebbero costituito il primo team d’immersione formato da subacquei esperti, Bill McFaden (diventato poi il responsabile della Commissione NACD per l’Esplorazione e i rilevamenti) avrebbe agito come subacqueo di supporto e cartografo. Dopo molte immersioni in entrambe le direzioni Sullivan fu connesso a Emerald e, con quasi 14,5 km, divenne il più lungo sistema di grotta sommersa al mondo.

Tragicamente a maggio del 1988 Bill McFaden annegò a 15 m di distanza dall’ingresso di Little Dismal Sink dopo essere andato incontro a tutta una serie di problemi durante la mappatura dell’immersione. Bill Gavin, che stava lavorando in un’altra sezione della grotta, cercò ripetutamente di salvare McFaden da una serie di problemi, rischiando lui stesso di morire. Le immersioni pianificate furono interrotte a causa della perdita. Turner ricevette l’incarico di McFaden come presidente della Commissione NACD (National Association for Cave Diving). Rattristati e scioccati per la perdita di McFaden, i membri del team cominciarono a formulare una serie di regole e procedure da seguire per le immersioni fonde in grotta.

Il 19 giugno 1988 Gavin, Main, Turner e English attraversarono una zona che andava da Sullivan a Cheryl Sink, battendo il record fatto dagli inglesi a Keld Helds (UK), e John Zumrick a Promise Sink (USA). Più tardi Turner negoziò di continuare gli accessi all’area geologica di Leon Sink, creando una serie di standard riguardanti le immersioni in miscele e alle esplorazioni e ricerche in grotta da condurre in zone protette. Il permesso fu rilasciato dalla Commissione NACD e firmato dallo stesso Turner.

Nel settembre 1989, Turner fu designato Coordinatore per le immersioni in grotta da parte del FSU (Florida State University). Mentre lavorava in tale veste, Turner si convinse ulteriormente della necessità di un’organizzazione e di standard per le immersioni profonde in grotta. Ai membri originali del team subacqueo si unirono Sherwood Schile e Steve Irving, che usando le vecchie tecniche di Sullivan rapidamente si misero alla prova su immersioni fonde nella foresta e a Innesfree Sink.

Incapaci di utilizzare la propria affiliazione alla NACD per trovare finanziamenti, i “Sullivan Divers” richiesero supporto al progetto all’NSS (National Speleological Society). Il 24 ottobre 1990, il Dr. Art Palmer col benestare del NSS, accolse favorevolmente il WKPP quale progetto ufficiale del NSS stesso.

Nel gennaio 1991 il Consiglio di Amministrazione del NACD diede la sua totale supervisione e controllo delle immersioni di esplorazione e ricerca nel Woodville Karst Plain a WKPP del NSS. L’accesso all’area a livello ricreativo fu consentito alla NACD sulla base di una serie di permessi organizzati dallo stesso Turner. Il WKPP funzionava come agenzia qualificata per l’Esplorazione e Ricerca nella National Appilachicola Forest.

L’esplorazione continua ancora oggi, con il sistema di Leon Sink che ha raggiunto quasi 15 km di esplorazione. In risposta al loro impegno verso la sicurezza e la professionalità, il programma accademico subacqueo della FSU ha iniziato un rapporto di reciprocità con il WKPP.

 

 
Joomla 1.5 Templates by JoomlaShine.com